Home / Interviste / FC Kuban e la rinascita del calcio a Krasnodar grazie ai tifosi

FC Kuban e la rinascita del calcio a Krasnodar grazie ai tifosi

Alla fine di marzo, SD Europe è stata ospite in Russia per incontrare i principali architetti della rinascita dell’FC Kuban a Krasnodar. La squadra di calcio locale è fallita nell’estate del 2018, ma ora ha ripreso le attività grazie ai tifosi che hanno fondato un nuovo club. Abbiamo rivolto loro alcune domande per saperne di più sulla loro storia:

Come è iniziata questa avventura e perché? Cosa via ha motivato e cosa è successo all’FC Kuban “originale”?

“Tutto è cominciato in un momento che ci ha sconvolto tutti: quando abbiamo appreso che l’FC Kuban non sarebbe più esistito. Questo è stato ci annunciato nel maggio 2018. Dopo aver metabolizzato la notizia ci siamo riuniti e abbiamo deciso che quel club avrebbe continuato ad esistere. L’FC Kuban vivrà perché è vivo in tutti noi, nei veterani del club e all’interno del nostro stadio. Abbiamo elaborato un piano per preservare il nome, l’emblema e le tradizioni che ci uniscono. Abbiamo sempre amato il nostro club. Questo amore è reale, onesto e vero. L’originale FC Kuban prospererà dopo questo periodo buio. ”

Cosa rappresenta Kuban FC per voi?

“Kuban FC è la parte più grande della nostra vita. Kuban è la nostra famiglia, il nostro lavoro e la cosa più importante al mondo. ”

 

Che tipo di impatto ha avuto il vostro nuovo ruolo di tifosi proprietari? Quali le nuove sfide?

“Vale la pena di sottolineare che tutti guardiamo la squadra di calcio sotto una nuova luce. C’è così tanto da fare e molti problemi da risolvere. Cose che ci sono rimaste oscure in quanto prima erano gestite da personale assunto, e invece ora sono le nostre responsabilità. Siamo diventati più organizzati, disciplinati e siamo davvero diventati attenti alle questioni di sicurezza. Sfide? Assolutamente in ogni parte del processo.”

 

Qual è il vostro successo più rilevante finora? Qual è il prossimo obiettivo?

“Abbiamo registrato il club nella massima serie del campionato regionale (quinta divisione del calcio russo). Abbiamo anche lanciato un’enorme campagna promozionale. Abbiamo un accordo per una partnership con il club locale di pallamano “Kuban”, che ha diversi campioni olimpici all’interno della sua squadra. Abbiamo stretti legami storici: gli stessi colori, il nome e la tradizione radicata nell’essere partecipi anche nelle partite di pallamano del “Kuban”, che sono molto seguite anche dai tifosi di calcio.

Ma il nostro più grande risultato è che ce l’abbiamo fatta e siamo tornati al nostro stadio! Abbiamo chiuso il contratto precedente e ora abbiamo ripreso a giocare nel nostro stadio di casa, il Kuban Stadium. La primissima partita ha segnato un nuovo record in Russia tra le squadre di dilettanti. Più di 6.000 persone sono venute a vedere il match! Il nostro obiettivo per questa stagione è vincere il campionato e partecipare alla Coppa di Russia. Questo ci darà l’opportunità di affrontare club professionisti e far conoscere la storia dell’FC Kuban a tutto il mondo del calcio “.

In che modo la comunità locale, a parte i tifosi, è coinvolta nel progetto?

“Il fattore comunitario è molto importante. Abbiamo scoperto che molti dei supporters del Kuban lavorano in molti settori diversi. Le emittenti radiofoniche e le compagnie televisive ci aiutano gratuitamente, le celebrità russe locali e popolari ci sostengono molto, anche i funzionari governativi ci supportano – e tutto questo è dovuto al loro amore sincero per l’FC Kuban “.

 

Cosa può imparare la rete dei tifosi europei dalla vostra storia?

“La lezione principale è: credere in voi stessi, in quello che state facendo, e solo allora il resto dei tifosi e dei sostenitori vi seguiranno. Non importa in quale paese. Non temete ostacoli, che si tratti di organizzazione e di mancanza di risorse. La testardaggine e la passione della vostra idea supereranno tutte le difficoltà e le sfide “.

 

Qual è la visione per il nuovo Kuban? Dove vedi il club tra cinque anni?

“Siamo all’inizio di un lungo viaggio. Chiaramente il nostro obiettivo è lo status di professionisti, con un posto nella Premier League russa. Dopo 5 anni vorremmo competere ad alto livello in Russia “.

 

Qual è il vostro messaggio per la rete di SD Europe?

“Vorremmo esprimere il nostro apprezzamento alla rete SD Europe per aver mostrato sincero interesse per il nostro club e il nostro progetto. Qui può essere molto diverso in termini di mentalità e legislazione, ma qui vive la passione per il calcio. Milioni di persone amano il calcio qui. ”

FC Kuban qui: https://fckuban.com/

Tradotto e adattato per sportpeople.net da SD Europe. Scopri di più su FacebookTwitter, e Instagram

About Stefano Pagnozzi

Stefano Pagnozzi
Stefano Pagnozzi è da anni impegnato nella raccolta di informazioni relative ai Supporters Trust in Italia e in Europa. E' il curatore del blog www.infoazionariatopopolarecalcio.blogspot.it e fa parte della redazione di Supporters In Campo.

Leave a Reply